FEDE

Locarno è la città della Riforma

Dallo scorso mese di febbraio Locarno fa parte della rete internazionale delle Città europee della Riforma. In questo contesto, dal 16 settembre al Museo civico e archeologico del Castello visconteo si potrà visitare una nuova sezione permanente dedicata alla storia della Riforma protestante nel Locarnese.

Infatti la Riforma protestante ha segnato in modo particolare la storia di Locarno, che all’epoca era un baliaggio confederato. A Locarno si formò negli anni 1540 un movimento riformato che diede velocemente vita a una comunità di ispirazione riformata. Alla comunità non fu però concessa libertà di fede. Nel 1555 ai riformati fu imposto di scegliere tra l’abiura e l’esilio. La maggioranza scelse di emigrare a Zurigo, dove fu accolta. L’esilio imposto ai riformati è rimasto impresso indelebilmente nella memoria di Locarno. Nel Locarnese la Comunità Evangelica Riformata è nuovamente presente dalla fine dell’Ottocento e conta attualmente tre chiese a Locarno, Ascona e Muralto.

Nell’anno (2017) in cui si commemorano i 500 anni dalla pubblicazione delle testi di Martin Lutero, il Municipio desidera sottolineare come Locarno ha saputo superare le antiche e profonde lacerazioni per proporsi come luogo di riconciliazione, di pace e di integrazione.

Fonte: www.locarno.ch

Scrivi un commento